Prosegue il progetto degli odonimi storici a Fiume

Prosegue il progetto degli odonimi storici a Fiume Prosegue il progetto degli odonimi storici a Fiume
Moreno Vrancich (Foto: Gianfranco Miksa / HRT - Radio Rijeka) Moreno Vrancich (Foto: Gianfranco Miksa / HRT - Radio Rijeka)
Gianfranco Miksa e Moreno Vrancich (Foto: Gianfranco Miksa / HRT - Radio Rijeka) Gianfranco Miksa e Moreno Vrancich (Foto: Gianfranco Miksa / HRT - Radio Rijeka)

Moreno Vrancich (Foto: Gianfranco Miksa / HRT - Radio Rijeka)

Continua la realizzazione del progetto di ripristino dei vecchi nomi delle piazze e delle vie in cittavecchia. Nei giorni scorsi sono state collocate tre nuove insegne con gli odonimi storici, portando così a una quindicina il numero delle tabelle collocate.

Le ultime tabelle in ordine di tempo sono state poste in questi giorni nelle piazze Matija Vlačić Flacius (Piazzetta delle Legne) e Santa Barbara (Piazza Santa Barbara), nonché in via Janez Trdina (Calle del Tempio).

A parlarci di come si sta sviluppando il progetto, giunto circa alla metà della sua realizzazione, dato che è previsto un totale di una trentina di tabelle, che dovrebbero essere collocate entro la fine di quest'anno, è Moreno Vrancich, presidente dell'Assemblea della Comunita' degli Italiani di Fiume e a capo del progetto in merito al bilinguismo visivo del sodalizio di Palazzo Modello. L’iniziativa, che è stata fortemente voluta e sostenuta dalla Comunità degli Italiani di Fiume, viene realizzata nell'ambito del progetto di Fiume Capitale europea della cultura 2020.

Nel corso dell'intervista abbiamo parlato anche del collocamento della tabella Fiume-Rijeka all’ingresso in città. Ecco cosa ci ha detto. 

 

Intervista a Moreno Vrancich, a cura di Gianfranco Miksa

Komentari